Disarmo nucleare?

Gabriella Carlon
4/2/2016

“spezzeranno le loro spade e ne faranno aratri”
                                                                               (Isaia)

Il 27 ottobre 2016 il Primo Comitato dell’Assemblea generale dell’ONU ha approvato una risoluzione che prevede, nel 2017, una Conferenza per creare “uno strumento legalmente vincolante per vietare le armi nucleari, che porti verso la loro eliminazione totale”.
Hanno votato a favore 123 paesi, contro 38, astenuti 16.
L’Italia ha votato contro: era proprio necessario? L’Italia non possiede armi nucleari, ma sul suo territorio (Ghedi e Aviano) ospita una notevole quantità di bombe atomiche. La sudditanza agli USA non permetteva alternative?
Il 23 dicembre 2016 l’Assemblea Generale ha ratificato la risoluzione con 113 voti a favore, 35 contro, 13 astenuti. L’Italia ha cambiato parere e, per fortuna, ha votato a favore (forse hanno influito i numerosi appelli fatti pervenire al Governo).
Comunque, da questa risoluzione potrebbe forse trarre origine uno spiraglio che porti l’umanità a realizzare nel futuro la profezia di Isaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.