Esoscheletri

Chiara Guanin
7-giugno2014

Brasile, progetto Andar de Novo: realizzato l’esoscheletro che permetterà a un ragazzo paraplegico di dare il calcio d’inizio ai prossimi campionati del mondo.
In Giappone, Germania, Italia ( sì, anche Italia ), America, Russia tute robotiche, impianti midollari, protesi su misura in 3D ancora più avanzati e sofisticati.
E non solo:
gambaletti motorizzati per normodotati, che riescono così a trasportare 23 chili, con 30% circa di aumento di capacità e riduzione del costo metabolico;
esoscheletro che permette a una persona di sollevare 50 chili con ciascuna mano;
esoscheletro potenziato per l’esercito.
Nessuna discriminazione tra disabili e normodotati, finalmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.