Il bicchiere mezzo pieno

A cura di Chiara Guanin
01-06-2014
“ Il deficit di democrazia che sta dilagando in tutti i Paesi occidentali, Stati Uniti compresi, rappresentato dalla sottomissione del potere legislativo rispetto a quello esecutivo, sembra con queste elezioni [ le Europee del 25 maggio n.d.r. ] aver subito una inversione di tendenza. Gli elettori europei si sono dimostrati… consapevoli… dell’importante funzione del Parlamento, nel quale hanno potuto indicare…..il candidato Presidente. …..E’ …un bene per la democrazia che nel Parlamento siedano, come stimolo, gli euroscettici e i populisti…….Il segno positivo finale che deriva dalle elezioni è che all’Europa dell’economia, con tutti i pericolosi errori compiuti, si stia finalmente sostituendo l’ Europa dei diritti……”
Guido Rossi, Il sole 24 ore “ 1° giugno 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.